Parole

"E' la curiosità che mi fa svegliare la mattina"

"Fare il regista per me non è mai stato un lavoro. Si è trattato piuttosto di proseguire un'esistenza portata a divertirsi come quando da bambino giocavo al teatrino dei burattini, pasticciando coi colori, le forbici, le stoffe, truccandomi...".

"All'inizio un film è un sospetto, un'ipotesi di racconto, ombre di idee, sentimenti sfumati. Eppure in quel primo impalpabile contatto il film sembra essere già tutto sé stesso, completo, vitale, purissimo. La tentazione di lasciarlo così, in questa dimensione immacolata è grandissima".

"Sono sempre stato convinto che i miei film mi aspettassero già belli e fatti, così come le stazioni aspettano il treno che sta arrivando. Tu magari hai sentito parlare di quel paese, di quelle città, di cui la stazione annuncia il nome, ma non c'eri mai stato, eppure il paese con la sua piazza, le sue strade, la chiesa, il municipio esisteva già e chissà da quanto tempo. Ma per conoscerlo, per sapere com'è fatto, da che gente è abitato, bisognava arrivarci prima o poi. Appunto, prendendo un treno o guidando la propria auto. Poi visitarlo con curiosità, meraviglia e l'affluire di insospettati ricordi, e adesso finalmente puoi parlarne, raccontare la sua storia, la sua atmosfera, i sentimenti che ti trasmette".

"Mi è sembrato sempre che fossero i film a dirigere me e non io a dirigere loro".

"Questo bisogno che ha il film di trasformarsi in qualcosa di esatto e ritmato secondo scadenze, mi fa perdere ogni fiducia in lui. Come lui la perde in me, che quelle scadenze detesto".

"Per tutto il tempo delle riprese mi sento completamente annullato come individuo. Vengo preso da attacchi di insonnia indomabili, non sono in grado di pensare ad altro che non sia il mio film e i miei personaggi. E quando tutto è concluso, resto vuoto".

"Le prime volte che vidi dei registi in azione pensai che era un mestiere ridicolo, cialtronesco, maleducato. Non capivo come si potesse esser capaci d'insultare donne bellissime, davanti alle quali io mi sarei sdraiato come un micione".

comments powered by Disqus